K562 cells, an experimental system for the identification of inducers of fetal hemoglobin Vedi a schermo intero

R. Gambari K562 cells, an experimental system for the identification of inducers of fetal hemoglobin

L' obiettivo della presentazione è la descrizione di un sistema sperimentale (quello delle cellule leucemiche umane K562) di grande interesse per saggiare molecole in grado di indurre il differenziamento eritroide. Le K562 producono bassi livelli di emoglobina; tuttavia, se vengono poste in coltura in presenza di opportune molecole, possono differenziare in senso eritroide, attivare geni caratteristici (tra i quali i geni per le globine) e accumulare quantità considerevoli di emoglobina...

Maggiori dettagli

2147483647 Articoli disponibili

0,00 €

1 video da vedere
Durata totale: 20 minuti

5 altri prodotti della stessa categoria:

L' obiettivo della presentazione è la descrizione di un sistema sperimentale (quello delle cellule leucemiche umane K562) di grande interesse per saggiare molecole in grado di indurre il differenziamento eritroide. Le cellule K562 producono bassi livelli di emoglobina; tuttavia, se vengono poste in coltura in presenza di opportune molecole, possono differenziare in senso eritroide, attivare geni caratteristici (tra i quali i geni per le globine) e accumulare quantità considerevoli di emoglobina. La presentazione descrive le metodologie necessarie per attivare questi studi, dando anche un’idea delle possibile applicazioni di questo sistema biologico nello sviluppo di terapie innovative. Sotto questo aspetto, le cellule K562 sono da tempo utilizzare per l’identificazione di possibili induttori di emoglobina fetale, di possibile interesse nella terapia della ß-talassemia. E’ infatti ormai consolidato il concetto che un incremento di emoglobina fetale in pazienti con ß-talassemia comporta un importante miglioramento del quadro clinico.

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

K562 cells, an experimental system for the identification of inducers of fetal hemoglobin

K562 cells, an experimental system for the identification of inducers of fetal hemoglobin

L' obiettivo della presentazione è la descrizione di un sistema sperimentale (quello delle cellule leucemiche umane K562) di grande interesse per saggiare molecole in grado di indurre il differenziamento eritroide. Le K562 producono bassi livelli di emoglobina; tuttavia, se vengono poste in coltura in presenza di opportune molecole, possono differenziare in senso eritroide, attivare geni caratteristici (tra i quali i geni per le globine) e accumulare quantità considerevoli di emoglobina...

Scrivi il tuo commento